Samuele Caldognetto CV (ita)

Samuele

Io mi considero un nessuno. e con la n minuscola. perchè credo nell'importanza del non essere qualcuno, ma del saper fare qualcosa. il mio qualcosa si chiama teatro, e forse, senza di esso un qualcuno lo sarei davvero diventato. ma dietro a quei sipari, sopra a quei palchi, mi mimetizzo molto bene tra realtà e surreale. è la mia casa.
studio teatro da quando avevo 10 anni. forse prima. è Lui che mi ha chiamato.. da quel momento la mia vita è fatta di anedotti. di racconti. di storie. di spettacoli. che come giusto che sia rendono ancora più confuso ciò che reale e presente da ciò che è spettacolo e uno spazio ed un tempo non ne ha. ma che in un magico gioco racchiudono il semplice potere della comunicazione, dello scambio, dell'arte.
se voleste chiedere in giro.. potreste trovare molte definizioni di me. tutte molto varie. tutte molto vere.
una che mi ha sempre accompagnato è vulcano. e direi che mi si addice. ho come un magma di idee che ribollono nel mio essere, e che sottoforma di lava/spettacolo escono fuori con irruenza ed eleganza. con zampilli di novità, e di colori e modalità sempre differenti e affasciananti. che mi contraddistinguono.
amo la compenetrazione di arti ed espressioni. cerco questo nelle mie regie e nelle mie idee. e lo ricerco anche e soprattutto nella mia contemporaneità, seguendo la retta tracciata dal mio, nostro passato. e cercando di modificarne la direzione.
Una cosa che davvero mi riesce difficile è il contenermi o la sintassi, ed è per questo che, con conscia  genuinità, vi invito a chiedere agli altri di me. o a guardare il mio curriculum. perchè lì c'è tutto, in breve, quello che ho fatto davvero. ovvero, niente.

© 2023 by THEATER COMPANY. Proudly created with Wix.com
 

  • TeaterPi Facebook
  • TeaterPi Instagram
  • Twitter Twitter
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now